Bookmark and Share

Articoli

Linguine polpo e pecorino romano

 

 

 

  • 300 gr linguine integrali
  • 50 gr pecorino romano grattugiato
  • 1 scalogno tritato e 1 spicchio aglio intero
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • maggiorana e peperoncino
  • 1 polpo da 800 gr
  • olio evo q.b.
  •  

Lessare il polpo in pentola a pressione con poca acqua, un goccio di vino bianco, qualche aroma (cipolla, gambi di prezzemolo, sedano, carota...) per 12 min dal fischio spengere e lasciar raffreddare nella propria acqua.

Preparare una teglia capiente dove si farà appassire l'aglio intero e lo scalogno tritato con olio evo; il tutto non dovrà prendere colore quindi eventualmente bagnare con poca acqua calda (o brodo di pesce o l'acqua di cottura del polpo), unire il polpo tagliato a pezzettini (senza spellarlo), peperoncino e maggiorana fresca in abbondanza o secondo il proprio gusto. Salare e cuocere 5/8 min.

Cuocere le linguine 2 min in acqua bollente e continuare la cottura "risottando" la pasta con il sugo e unendo acqua di cottura. Prima di servire spolverare con il formaggio e saltare velocemente la pasta per un minuto prima di servirla. 

 

 

Penne tonno e 'nduja calabrese

  •  Ricetta dedicata a tutti gli amanti del piccante.....
    400 gr penne rigate
    1 scalogno tritato
    30 pomodorini ciliegia
    1 cucchiaio di prezzemolo tritato
    150 gr tonno sottolio
    20 olive nere snocciolate
    1 fetta spessa di 'Nduja calabrese
    1 manciata di capperi di Pantelleria precedentemente dissalati
    olio evo e sale q.b.

Mettere una pentola di acqua sul fuoco che servirà per cuocere la pasta e nel frattempo in una larga padella soffriggere lo scalogno in poco olio evo, unire i pomodorini tagliati a metà e saltare brevemente su fuoco vivace. Salare ed aggiungere le olive nere spezzettate ed i capperi.

Trascorsi 5 min aggiungere la 'Nduja (  http://lorenzovinci.ilgiornale.it/recipe/nduja
-di-spilinga/ ) ed infine il tonno. Spezzettare il pesce con la forchetta a fuoco spento.

Salare l'acqua e buttare la pasta.

Terminare la cottura della pasta nel sugo di tonno unendo poca acqua di cottura se necessario.

Prima di servire cospargere con prezzemolo tritato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ravioli con pesto salvia e pinoli

Una salsina gradevole da utilizzare al posto del classico condimento burro e salvia

  • 500 gr ravioli ricotta e spinaci
  • 7 foglie di salvia 
  • 50 gr parmigiano 
  • 1 spicchio aglio 
  • 10 gr pinoli
  • 50 cc olio evo
  • sale e pepe q.b.

Lessare i ravioli in acqua bollente salata mentre si prepara la salsa.

Pulire la salvia, metterla nel mixer insieme al parmigiano, ai pinoli e allo spicchio d'aglio. Tritare molto fine, dopodichè salare, pepare ed unire l'olio necessario a fare una crema fluida.

Utilizzare questa salsa per condire i ravioli aggiungendo eventualmente poca acqua di cottura della pasta.