Bookmark and Share

Falafel home made

Stampa questo contenuto in formato PDF (abilitare i pop-up se necessario)
 
 
  • Grazie ad un graditissimo regalo natalizio, ho potuto conoscere due eccellenti chef della cucina ebraica, Yotam Ottolenghi e Sami Tamimi, che con il loro libro JERUSALEM, mi hanno appassionato al loro intreccio di cucine, sapori e colori, mix di culture arabe, ebraiche, musulmane, armene e cristiane.Questa è la prima ricetta che ho sperimentato, la prima di una lunga serie, visto che il risultato è stato più che soddisfacente. 

 

  • Ingredienti per 4 - 6 pax
  • 250 g ceci secchi
  • 80 g cipollina fresca tritata
  • 1 spicchio aglio
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • 1/2 cucchiaino di coriandolo in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1/2 cucchiaino di lievito chimico in polvere
  • pepe nero macinato, sale qb
  • olio per friggere
  • sesamo per guarnire

 

Per prima cosa tenere i ceci a bagno una notte; il giorno seguente scolarli e unirli a cipolla prezzemolo e aglio tritati, e con l'aiuto di un mixer a immersione iniziare a frullare fino ad ottenere una crema liscia.

A questo punto amalgamare con le spezie (coriandolo, cumino, sale  e pepe) ed infine aggiungere il lievito.

Se il composto risultasse troppo slegato allora aggiungere qualche cucchiaio di acqua.

Riporre il tutto in frigo a risposare per un'oretta.

In una casseruola di media dimensione ma profonda, versare l'olio per friggere fino ad arrivare ad una altezza di 8 cm

Inumidirsi  le mani e formare delle palline grandi come una noce, farle rotolare nei semi di sesamo e friggerle in olio profondo.

Servire i falafel tiepidi accompagnati con verdure fresche e maionese all'aglio.

 

Stampa questo contenuto in formato PDF (abilitare i pop-up se necessario)