Bookmark and Share

Arista arrosto cotta a bassa temperatura

Stampa questo contenuto in formato PDF (abilitare i pop-up se necessario)

 

La carne cotta in forno a bassa temperatura ha il pregio di rimanere morbidissima e succosa. Questo è un metodo utilizzato già 200 anni fa quando si scoprì appunto che la carne diventa tenerissima se, dopo esser stata rosolata, viene cotta a lungo ma a temperature che vanno dai 70° ai 90°. L'arista poi è un piatto tipico sulle tavole dei fiorentini e penso che possa andar bene anche in estate visto che il maiale è molto buono anche freddo! 
  • 1,2 Kg arista di maiale disossata
  • trito abbondante di aglio, salvia, rosmarino, 3 semi di finocchio polverizzati, poca scorza di limone grattugiata, sale e pepe
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 bicchiere di olio evo 
  • 1/2 limone spremuto
  • Forno statico a 85° per ca. 1 h 1/2

Preparare la carne da legare, togliendo il grasso in eccesso, massaggiare la carne con il trito preparato e legarla con spago da cucina unendo un rametto di rosmarino.

Rosolare la carne da tutti i lati per 7/8 min sigillando dappertutto, con olio evo in una padella. Trasferirla in una pirofila da forno già calda, dove al suo interno ci saranno già olio evo, 1 spicchio di aglio, poco dado di carne fatto in casa (!), ed il vino bianco.

Mettere quindi la carne  in forno.

A parte preparare un sughetto rosolando 3 spicchi di aglio, salvia e rosmarino in abbondante olio evo per 5 min. ca. Fuori dal fuoco unire il succo del limone e tenere da parte.

Questo arrosto tenerissimo si può accompagnare con chips di rapa Milano, oppure con spinaci saltati in olio, aglio e peperoncino.

Stampa questo contenuto in formato PDF (abilitare i pop-up se necessario)