Bookmark and Share

Trippa alla fiorentina

Stampa questo contenuto in formato PDF (abilitare i pop-up se necessario)
 Questo è un piatto tipico della cucina fiorentina e toscana, un po' particolare se vogliamo, ma di gran voga dalle mie parti. Personalmente non sono un'amante delle frattaglie ma quando i commensali gradiscono... la cuoca esegue....  
  • 1 cipolla rossa
  • 2 carote
  • 1 costola di sedano
  • 2 spicchi di aglio
  • un barattolo piccolo di pomodori pelati
  • 50 gr parmigiano grattugiato
  • olio evo sale e pepe q.b.

Lavare la trippa in acqua e aceto bianco e lasciarla in ammollo per una mezz'ora, dopodiché sciacquarla almeno 4 volte per togliere il sentore di aceto.Tagliarla a listarelle larghe un cm e lunghe quattro.Fare un soffritto con la cipolla, il sedano e le carote tritati, cuocere finchè non diventi color rame, facendo attenzione a non attaccarlo al fondo della casseruola.Fermare il soffritto con i pelati spezzettandoli con una forchetta.

Far cuocere per 3/4 min ed unire la trippa ben sgrondata dall'acqua.

A metà cottura aggiungere gli spicchi di aglio interi che poi andranno tolti prima di servire.

Continuare la cottura a fuoco medio e a pentola scoperta per 40/50 min, salare e pepare.

La trippa non dovrà risultare acquosa per cui se necessario prolungare di qualche minuto la cottura per far sì che si asciughi un po' il sughetto che si è formato.

Prima di servire la trippa mantecarla con il burro e il parmigiano grattugiato, servire calda accompagnata con fette di pane toscano.

Stampa questo contenuto in formato PDF (abilitare i pop-up se necessario)