Bookmark and Share

Cantucci alle albicocche




  • Come son buoni questi cantucci... piuttosto morbidi (per la presenza del lievito nella ricetta) e trovo che le albicocche secche ci stiano da Dio! Nulla vieta di metterci fichi secchi o cioccolata fondente, non fosse altro che per distinguerli dai famosi BISCOTTINI DI PRATO che hanno le mandorle..... 

 

  • 100 g zucchero
  • 130 g farina debole
  • 2 uova
  • 10 g burro
  • 5 albicocche secche
  • 1/2 cucchiaino di miele
  • 1/2 cucchiaino di lievito chimico
  • pizzico di sale e buccia di limone grattugiata

 

Sbattere bene le uova con lo zucchero e un pizzico di sale; aggiungere il burro morbido il miele e la scorza del limone grattugiata 

Mescolare lievito e farina ed unirlo al composto

Quando l'impasto è ben amalgamato mettere le albicocche spezzettate grossolanamente e mescolare.

Preparare una leccarda con carta forno, formare un bastone largo 3-4 cm, spennellare di uovo, spolverare di zucchero semolato (facoltativo)  ed infornare a forno già in temperatura (190°C) per 18/20 min

Dopo la prima cottura togliere la leccarda dal forno, far raffreddare 10 min e poi tagliare in obliquo i biscotti che andranno rimessi in forno a 130°C per 4-5 min se si vogliono più croccanti.

Conservare in un recipiente di latta ermetico per 20 gg (se riuscite a non finirli subito......)

 

Dolcetti carote arancia e mandorle (alias Camille)

 

 



  • Ecco a voi un evergreen, tanto amato in casa mia che ne ho diverse varianti.... Questa è ottima... si conserva per 3-4 gg in una scatola di latta e farà felici tutti i bambini (e non solo...) per la loro colazione  ;-))

 

  • 200 g carote grattugiate
  • 160 g farina 00
  • 80 g farina di mandorle
  • 2 uova
  • 140 g zucchero
  • 60 g olio di girasole o mais
  • 60 ml succo arancia
  • la scorza grattugiata di un'arancia
  • 1 pizzico sale
  • 1 bustina lievito chimico
 

Frullare le carote grattugiate con succo e scorza dell'arancia e l'olio di girasole
Montare molto bene le uova con lo zucchero, quindi unire il composto di carote
Incorporare la farina 00 il lievito e la farina di mandorle (ottenuta macinando fini le mandorle pelate) ed il pizzico di sale fino
Trasferire il composto negli stampini a semisfera (cm 7 Ø) e cuocere a 170°C per 20 min forno statico
Farle raffreddare bene prima di spolverarle di zucchero al velo 

 

Biscottini occhio di bue e gelatina di mele cotogne

 

 

  • Questi biscottini di frolla sono sempre un pensiero carino da regalare per l'ora del thè.

 

  • Per la frolla occorre:
  • 250 gr farina 0
  • 100 gr zucchero
  • 200 gr burro morbido
  • 2 tuorli d'uovo
  • scorza di limone, di arancia, vaniglia a piacere
  • Per decorare occorre marmellata a piacere (io ho usato la gelatina di cotogne)

Lavorare  mescolando la farina e lo zucchero con il burro a pezzetti, unire i tuorli e l'aroma a piacere.

Formare una palla di impasto cercando di non lavorarlo troppo (per non scaldare l'impasto a base di burro), mettere in un sacchetto di nylon a riposare 45 min in frigo.

Stendere l'impasto con il matterello fino ad uno spessore di 4/5 mm; aiutandosi con un coppa pasta Ø 5 cm tagliare dei cerchietti. Posizionarli su una placca da forno ricoperta di carta forno e mettere a cuocere in forno ventilato a 170° per 7/10 min controllando che non scuriscano.

Procedere nella stessa maniera per fare il sopra dei biscotti utilizzando un coppa pasta più piccolo.

Quando i biscotti sono freddi procedere con il riempimento, scaldare un po' di gelatina e spennellare il sotto del biscotto, posizionare quello superiore per far attaccare. Con l'aiuto di un sac à poche riempire i biscotti e lasciar raffreddare.