Bookmark and Share

Pasticciotti eoliani




  • Questi biscottini li ho assaggiati durante la mia vacanza alle Eolie e, vista la bontà, ho chiesto subito la ricetta alla Signora Franca.
 
  • 1/2 Kg di farina 00
  • 200 gr zucchero
  • 2 tuorli
  • 100 gr strutto
  • acqua q.b.
  • confettura a piacere per il ripieno

 

Preparare l'impasto con gli ingredienti sopra indicati aggiungendo un po' di acqua per renderlo morbido quel tanto che necessita per tirarlo con la macchinetta IMPERIA (quella per la pasta).

Prima di passarlo con i rulli lasciare l'impasto a riposare in frigo per un'ora almeno.

Accendere il forno ventilato a 180°.

Tirare ogni striscia non troppo finemente, riempirla con poca marmellata (la ricetta originale prevede marmellata di zucca gialla, ma ci sta bene anche la cotognata) e coprire con un'altra striscia di pasta. Dare la forma con lo stampino smerlato e accomodarli sulla placca del forno.  

 Preparare in questo modo tanti pasticciotti che andranno cotti in forno già caldo fino a doratura (ca 10 min)

Lasciar raffreddare prima di gustarli.

Si mantengono qualche giorno dentro una scatola di latta.

 

Schiacciata con l'uva

  • Siamo nel mese giusto per assaporare questa tipica schiacciata settembrina e per la gioia del maritino l'ho fatta con l'uva SENZA SEMI, giusto perché ho trovato l'uva apirena al supermercato, ma la versione originale prevederebbe uva nera a chicco piccolo!

 

  • 1 kg uva nera a chicco piccolo
  • 250 gr farina 00
  • 100 gr lievito madre oppure 10 gr lievito di birra
  • 10 cucchiai di zucchero
  • olio evo, acqua sale qb

 

In una ciotola stemperare il lievito con poca acqua tiepida, 4 cucchiai di olio e 5 cucchiai di zucchero.

Aggiungere la farina  ed impastare bene fino a formare un impasto liscio; mettere a lievitare in una ciotola coperta con pellicola nel forno tiepido ma spento ed attendere il raddoppio.

Con l'utilizzo del lievito madre occorrerá molto piú tempo di lievitazione ma ne guadagneremo in gusto e digeribilitá. 

Lavare e pulire i chicchi di uva e metterli a macerare con poco zucchero in attesa di essere utilizzati all'interno della schiacciata.

Trascorso il tempo di lievitazione prendere l'impasto dividerlo in 2 parti e stendere ogni metá piuttosto sottilmente. Ungere la leccarda del forno e posizionare la prima parte di impasto, adagiare una parte dell'uva  

La stessa ricetta si può fare anche con i fichi freschi.

Torta di mele e mandorle soffice soffice

 
 
  • Questa torta è di una facilità incredibile ma allo stesso tempo molto molto buona. Gustarla con un bicchierino di Passito di Pantelleria è davvero il massimo!!  
  • 100 gr farina 00
  • 100 gr mandorle pelate
  • 120  gr zucchero
  • 3 mele
  • 1/2 bustina lievito
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 bicchierino di Passito di Pantelleria
  • 4 uova
  • mandorle a lamelle e zucchero al velo per guarnire
Tritare le mandorle finemente.
Sbucciare le mele e tagliarle a pezzettini, irrorarle con succo di limone affinchè non anneriscano.
Montare gli albumi a neve ferma ed accendere il forno (ventilato) a 170°.
Montare poi i tuorli con lo zucchero fino a fare il nastro. Aggiungere la farina e le mandorle tritate, il lievito, il Passito ed il latte. A questo punto unire gli albumi, incorporandoli dal basso verso l'alto per non sgonfiare l'impasto. 
Imburrare ed infarinare una teglia tonda Ø 24 cm, versare il composto e aggiungere i dadini di mela. Cospargere con le mandorle a lamelle ed infornare per 40/45 min.
Una volta sfornata far raffreddare la torta prima di cospargerla di zucchero al velo.