Bookmark and Share

Torta di mele con streusel alla cannella e mandorle

  • 800 gr mele pulite e tagliate a fette
  • 2 cucchiai di zucchero
  • Scorza di limone
  • 60 c acqua
  • Per la torta      serviranno:
  • 185 gr burro morbido
  • 170 gr zucchero
  • 2 uova
  • 180 ml latte
  • 340 gr farina
  • 1 cucchiaino lievito chimico
     
  • Per lo STREUSEL occorre:
  • 100 gr  farina
  • 1 cucchiaino cannella in polvere
  • 2 cucchiai mandorle pelate tostate e tritate fini
  • 60 gr burro freddo a pezzetti
  • 70 gr zucchero di canna
  • 2 cucchiai acqua

 

Lo STREUSEL è una copertura fatta con briciole di farina, burro, zucchero e aromi che rende la torta friabile e croccante.

Accendere il forno a 180° e ungere una teglia tonda diam. 24 cm

Preparare lo STREUSEL mixando la farina con il resto degli ingredienti con l’aiuto di un robot da cucina. Compattare il composto formando una palla e mettere a solidificare in freezer.

Pelare e affettare le mele, metterle a cuocere con l’acqua e lo zucchero in un pentolino per la durata di 10 min. Far raffreddare.

Proseguire sbattendo con una frusta elettrica il burro molto morbido con lo zucchero fino a fare una “crema” liscia; unire ora un uovo per volta e continuare a sbattere con le fruste. Setacciare la farina con il lievito e unirla al composto poco alla volta, aggiungere anche il latte a filo.

Mettere 1/3 di impasto sul fondo della tortiera, livellare e aggiungere un po’ delle mele sistemandole su tutta la superficie disponibile. Procedere con altri 2 strati di impasto e mele fino a terminare gli ingredienti.

Riprendere la palla di STREUSEL dal freezer e grattugiarla con la MICROPLANE grande e spolverizzarne la superficie della torta.

Cuocere in forno per 50 min.

Questo dolce è ottimo se mangiato il giorno dopo. Sicuramente per assaporarne tutto l’aroma deve esser ben freddo.

 

Torta alla crema con fragole e banane

  • Per 1 Pan di Spagna diametro 24 cm occorre:
  • 75 gr fecola di patate
  •  75 gr farina 00
  • 150 gr zucchero
  • 5 uova
  • La scorza grattugiata di un limone
  • 1 pizzico di sale

  • Per la crema pasticcera serve:
  • 250 cc  latte intero
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai di farina o fecola
  • 70 gr zucchero semolato
  • Aromi a piacere (bacca vaniglia, scorza di agrumi….)
  • Per guarnire servono:
  • 1 cestino di fragole
  • 1 banana
  • Bagna per la torta fatta con acqua, zucchero e Gran Marnier
  • Gelatina di albiccocche per lucidare     

 

Sbattere con le fruste elettriche, le uova insieme allo zucchero e alla buccia grattugiata del limone in una ciotola capiente su un bagnomaria finchè non saranno gonfie e spumose (devono triplicare il loro volume).

Setacciare farina 00 e fecola sopra alla ciotola delle uova e amalgamare con delicatezza senza mescolare troppo.

Versare l’impasto in uno stampo a cerniera imburrato ed infarinato, cuocere in forno caldo a 180° per 35/40 min facendo attenzione a non farlo scurire troppo.

Non appena cotto spengere il forno e aspettare 5 min a togliere il dolce. Far raffreddare bene prima di sformare.

 

Preparare la crema pasticcera facendo scaldare il latte con la bacca di vaniglia o la buccia di limone, montare i tuorli con lo zucchero finchè siano diventati color giallo chiaro, quindi unire a filo il latte caldo (togliere gli aromi) continuando a sbattere con la frusta elettrica. Porre il composto sul fuoco a fiamma medio bassa e sempre mescolando far addensare.

Riporre la crema in contenitore ermetico a raffreddare.

 

Queste due operazioni si possono fare il giorno prima, avendo l’accortezza di proteggere il dolce con della pellicola per far sì che non secchi.

 

Lavare e tagliare la frutta spruzzarla con succo di limone affinchè non annerisca.

 

Preparare lo sciroppo per la bagna, scaldando ½ bicchiere di acqua con 2 cucchiai di zucchero e poco Grand Marnier (o Marsala secco).

 

Se la torta fosse venuta troppo alta converrà tagliarla in due ed utilizzare un solo disco, altrimenti basterà togliere un piccolo strato superiore, quindi bagnare bene tutta la parte superiore terminando la bagna. Il dolce deve risultare ben imbevuto.

Spalmare con uno strato di crema pasticcera e guarnire a piacere con la frutta.

Operazione finale molto importante prima di riporlo 2 ore in frigo, è la lucidatura della frutta, ottenuta scaldando della gelatina di albicocche e spennellando con cura tutta la frutta. { fcomment id=54}

Schiacciata alla fiorentina

  • 300 gr farina 00
  • 120 cc olio evo
  • 125 cc latte tiepido
  • 2 uova
  • 50 gr burro
  • 1 arancia (succo + scorza grattugiata)
  • 150 gr zucchero
  • ½ bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 goccio di Passito o Marsala secco
  • Zucchero al velo per la decorazione

 

 

Montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale.

Montare bene anche i tuorli con lo zucchero, aggiungere l’olio e la farina.

Scaldare appena il latte e aggiungere il burro in modo che si sciolga bene e unire ai tuorli.

Grattugiare la scorza dell’arancia e spremerla; unire il tutto all’impasto.

Infine unire gli albumi montati mescolando delicatamente dal basso verso l’alto per non smontarli, aggiungere il lievito setacciato e versare in uno stampo rettangolare precedentemente imburrato o coperto con carta forno.

Cuocere in forno già caldo a 180° per 35 min.

Per esser certi che il dolce sia cotto si dovranno notare delle spaccature sulla sommità del dolce.

Attenzione a non farlo colorire troppo.

Non appena freddo spolverare di zucchero al velo.{ fcomment id=51}