Bookmark and Share

Muffins morbidissimi

 

 

 

 

 

  • Con un unico tipo di impasto si possono confezionare tanti tanti muffins morbidissimi oppure addirittura una torta intera che potrà essere spolverata di zucchero vanigliato e adattissima alla colazione o alle merende dei bambini.
  • Con le dosi che ho elencato sotto si possono confezionare ca 15 muffins o una torta di medie dimensioni

 

  • 250 gr farina tipo 1
  • 220 gr zucchero di canna bianco
  • 3 uova intere
  • 130 gr olio girasole bio
  • 130 gr acqua
  • 1/2 bicchierino di Marsala secco
  • poca scorza grattugiata di limone 
  • 1 bustina di lievito chimico
  • a piacere uvetta (tenuta a bagno 1 ora nel Marsala), pinoli, piccoli pezzetti di mela, 1 cucchiaio di cacao amaro, mandorle a lamelle

 

Accendere il forno a 170° statico.

Dividere i rossi dagli albumi e montare a neve ferma questi ultimi.

Con le fruste elettriche amalgamare i rossi d'uovo con lo zucchero poi unire l'olio e l'acqua, il Marsala, infine la scorza del limone e la farina setacciata col lievito.

A questo punto suddividere l'impasto per confezionare tortine differenti:

- Unire ad una parte dell'impasto l'uvetta e qualche pinolo poi poco albume montato, ricordandosi di mescolare gli ingredienti dal basso verso l'alto (e mai con movimenti circolari) con delicatezza per non smontare gli albumi.

- Unire ad una parte dell'impasto un cucchiaio di cacao amaro setacciato, infine una parte degli albumi come sopra descritto.

- Unire all'ultima parte dell'impasto i restanti albumi e la mela a dadini

A questo punto suddividere gli impasti in pirottini di diversa forma e misura, decorare con fettine di mela, con mandorle a lamelle (per quelli al cacao) e con qualche pinolo i muffins con l'uvetta.

Cuocere in forno per ca 20 min o comunque varrà la classica prova stecchino.

Crostata vegan con marmellata

 

 

 

 

  • Ecco un nuovo esperimento di cucina vegana che trovo sia ben riuscito e molto buono. Non richiede inoltre una gran lavorazione come avviene per la classica frolla al burro ed in più è assai più salutare!

 

  • Dosi per una teglia tonda di medie dimensioni
  • 130 ml olio mais bio
  • 200 ml acqua salata
  • 90 gr zucchero canna
  • 200 gr farina integrale
  • 100 gr farina tipo 1
  • 1/2 cucchiaino di lievito chimico
  • la scorza di un limone
  • 1 barattolo di marmellata a piacere 

Preparare in una capiente ciotola per prima cosa i liquidi cioè l'olio di mais e l'acqua leggermente salata. Emulsionare bene quindi aggiungere la scorza grattugiata del limone, unire lo zucchero ed infine le farine ed il lievito chimico. Formare una palla e mettere in frigo a riposare per 1 ora.

Scaldare il forno a 180° ventilato.

Stendere con il matterello una sfoglia piuttosto sottile, porre il disco di pasta dentro ad una teglia tonda coperta con carta forno, riempire con la marmellata e livellare.  Con la pasta avanzata confezionare delle formine a piacere (cuore, stella, fiore ecc...) decorare la crostata e mettere in forno caldo a cuocere per ca 30 min.

far raffreddare prima di tagliarla a spicchi.

Chocolate chips cookies

 

 

 

  • Questa ricettina l'ho trovata per caso in un libro di pasticceria naturale, dove al posto degli ingredienti della classica ricetta inglese dei cookies la si trasforma in altra più sana e non meno gustosa. Fatti una volta questi biscottini non si abbandonano più!

 

  • 260 gr farina integrale di farro
  • 60 gr olio evo
  • 160 gr malto di riso
  • 60 cc succo di mela
  • 100 gr gocce di cioccolato fondente
  • 3 gr bicarbonato di sodio
  • 1 pizzico di sale

 

Mescolare la farina col bicarbonato, quindi aggiungere l'olio sbattuto con il malto ed il succo di mela. Unire anche le gocce di cioccolato.

Creare un rotolo del Ø 6 cm e lasciarlo in frigo per una notte oppure nel freezer per un paio di ore, o quanto basta a solidificare.

Trascorso il tempo necessario, tagliare la pasta a fette dello spessore di 1 cm ca e metterle su una placca da forno foderata con l'apposita carta.

cuocere in forno ventilato a 170° per 10 min.

Lasciar raffreddare su una griglia, si possono mantenere qualche giorno chiusi dentro una scatola di latta (se riuscite a farli avanzare!)