Bookmark and Share

Panini briosciati (Duchesse)

 

 

  • Tutte le volte che faccio questi piccoli panini morbidi non riesco mai ad azzeccare le quantità perché spariscono in un batti baleno!!
  • 1 kg farina 0  W 180/200
  • 30 gr lievito birra
  • 80 gr burro a pezzetti
  • 500 cc acqua tiepida
  • 30 gr miele (o malto)
  • 50 gr strutto

 

Amalgamare il lievito con poca acqua, poi con l'aiuto di una planetaria unire il miele, la farina a restante acqua ed iniziare ad impastare, unire anche il sale. Continuare impastare e dopo 5 min aggiungere i pezzetti di burro, pochi per volta per farli inglobare all'impasto ed infine lo strutto.

Fare la palla, mettere l'impasto a riposare in una ciotola per 45 min/1h

Riprendere l'impasto e formare tanti piccoli pezzetti dello stesso peso, lavorarli nell'incavo della mano tanto da formare delle palline lisce (operazione detta pirlatura). 

Porre le palline tutte alla stessa distanza su una placca foderata di carta forno. Bagnare con latte e cospargere di semini a piacere o con farina di mais o con paprika. Lasciar lievitare fino al raddoppio dentro al forno spento. (ca 1 h)

Cuocere quindi a forno ventilato a 230° per i primi 5 min di cottura, poi abbassare la temperatura a 200° per altri 10/12 min. Qualche minuto prima del termine della cottura aprire per 5 sec. il forno per far uscire l'umidità.

Far raffreddare e poi farcire a piacere.

 

Quiche al salmone, asparagi e porri

 

 

  • La quiche al salmone con asparagi e porri è un piatto raffinato e sostanzioso adatto alla tavola delle feste o per una ricorrenza importante. Si può servirla come antipasto dandone un piccolo spicchio oppure come piatto unico accompagnata da una fresca insalatina. E' buona sia tiepida che fredda e si può preparare in anticipo, riscaldandola poco prima di servirla! 

 

  • 300 gr pasta sfoglia o anche brisée
  • 350 gr punte di asparagi
  • 250 gr salmone affumicato
  • 250gr porri tagliati a rondelle
  • 50 cc panna vegetale (soia, riso)
  •  250 cc bechamel 
  • 1 tuorlo

 

Preparare la pasta brisée come di consueto (vedere la versione vegana riportata nella ricetta della quiche patate e zucca). Far riposare in frigo per 1/2 h.

Pulire gli asparagi togliendo la parte finale e lessarli in acqua bollente salata tenendo le punte fuori dall'acqua.

Preparare la bechamel come di consueto. Non appena gli asparagi sono cotti tagliarli a rondelle tenendo da parte le punte. Cuocere in olio evo i porri senza fargli prendere colore. Quando saranno bene ammorbiditi unire gli asparagi e far insaporire. Aggiungere poi il salmone tagliato a listarelle, la panna vegetale, la bechamel e lasciar insaporire 5 min. unendo sale pepe.

Stendere la pasta in una tortiera tonda, versare vall'interno il composto ottenuto, con un tagliapasta eliminare la pasta in eccesso (che servirà per le guarnizioni) e richiudere i bordi della quiche verso l'interno della tortiera.

Decorare con formine a piacere utilizzando la pasta in eccesso, sistemare le punte degli asparagi al centro. Sbattere poco latte con il tuorlo e spennellare la pasta in modo da renderla lucida. Cuocere in forno ventilato a 190° per 30 min ca o finchè la pasta sarà bella croccante e dorata.

Lasciar riposare 5 min poi tagliarla e servirla calda o tiepida.

 

Focaccia barese con pomodorini

 

 

 

  • Che bontà questa focaccia... la ricetta l'ho avuta da un'anziana signora pugliese durante una vacanza nel Salento! Ogni volta che la propongo va a ruba!!

 

  • 150 gr farina di grano duro
  • 150 gr semola
  • 1 patata lessa da 200 gr
  • 15 gr lievito di birra
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 10 gr sale marino fino
  • 1 cucchiaino di miele, acqua qb

 

  • per il condimento:
  • 300 gr pomodorini ciliegini , olive nere, origano olio evo sale q.b.

 

Sciogliere il lievito di birra con poca acqua e il miele. Schiacciare la patata ed amalgamarla a poca farina, unire via via tutti gli ingredienti ed impastare. Mettere in ultimo il sale e continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio.

Far lievitare la pasta in una terrina unta coperta con della pellicola fino al raddoppio.

Preparare i pomodorini lavandoli e tagliandoli a metà, condirli con origano un giro generoso di olio evo, olive nere snocciolate, sale e pepe. Tenere da parte.

Sgonfiare l'impasto e rovesciarlo in una teglia da forno tonda piuttosto grande, allargare l'impasto con mani unte di olio, senza schiacciare troppo.  Condire con le olive ed i pomodorini preparati. Rimettere a lievitare coperta per 45/60 min

Accendere il forno a 220° e non appena sarà caldo posizionare la focaccia nella parte più bassa per 20 min. poi spostarla a metà altezza e cuocere ancora per 15/20 min .

Servire tiepida o fredda tagliata a quadrotti come secondo o anche per un aperitivo. E' buonissima anche il giorno dopo!!