• La dose può andar bene anche per 2 pagnotte da 800/900 gr l’una 
  • 150 gr lievito madre rinnovato 2 volte a distanza di 5 h ogni rinfresco
  • (in alternativa 7 gr lievito di birra liofilizzato)
  • 1 cucchiaino di zucchero o di miele o di malto d’orzo
  • 600 gr farina 0
  • 620 gr acqua tiepida
  • 300 gr purea di patata lessa
  • 100 gr olive verdi o nere (a piacere)
  • 10 gr sale fino

In una impastatrice mescolare il lievito con poca acqua e lo zucchero; lasciar riposare per 20 min.

Unire ora le patate lesse passate all’apposito attrezzo, la farina, il sale e l’acqua rimanente. Impastare per 5 min. o finché non risulti un impasto ben incordato e liscio.

Lasciar riposare in una ciotola unta coperto da pellicola per un’ora.

A questo punto riprendere l’impasto e dividerlo in 3 parti pressoché di ugual peso, appiattire ogni pezzo e unire parte delle olive, coprire con il secondo pezzo di impasto, di nuovo un giro di olive e così finché si son terminati gli ingredienti. Ricomporre tutto l’impasto dare una forma a palla (o due se si decide di fare due pagnotte) mettere a riposare coperto per ½ h.

Riprendere di nuovo in mano la/le pagnotta/e, fare le pieghe, dare di nuovo la forma e mettere a fare l’ultima lievitazione dentro una ciotola unta per ca 2 ore o fino al raddoppio.

Scaldare nel frattempo il forno a 230°, cuocere il pane a questa temperatura per 15 min. poi abbassare a 190° e continuare la cottura per 35 min.

Appena il pane è cotto farlo raffreddare su una griglia per almeno 30/45 min. prima di tagliarlo a fette.
{fcomment id=64}

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.