Pizza soffice in teglia

 

Questa è la mia pizza fatta con il metodo della

biga, risulta un impasto soffice, soffice,

e viene cotto in teglia nel forno elettrico.

  • Dosi per due teglie di cm 30×40
  • 8/10 gr lievito di birra
  • 350 cc acqua tiepida
  • 650 farina 0  (oppure metà semola metà farina 0)
  • 50 cc olio evo
  • 10 gr sale fino
  • 500 gr pomodori pelati
  • 10 foglie di basilico
  • sale, pepe, origano q.b.
  • 500 gr mozzarella fiordilatte
  • a piacere olive nere, capperi, carciofini, prosciutto cotto ecc…

Iniziare 12 ore prima preparando il lievitino composto da 3/4 gr lievito di birra sciolto in 100 cc acqua tiepida e 100 gr farina.

Amalgamare la “pastella” proteggerla dall’aria con pellicola o in un contenitore ermetico, e mettere a riposare per ca 12 ore.

Il giorno dopo si dovrà riprendere in mano il lievitino notando delle bolle in superficie, e impastarlo con il rimanente lievito di birra, la restante farina, l’olio evo, il sale e l’acqua necessaria a formare un impasto omogeneo e non appiccicoso.

Formare la palla e metterla a lievitare in un luogo riparato, ungerla in superficie con olio evo e proteggere sempre con pellicola.

Lasciar lievitare almeno 3 ore.

Trascorso il tempo dividerla in 2 parti senza lavorarla ed aiutandosi solo con le mani (niente matterello!) stenderla nelle teglie precedentemente oliate. Coprire di nuovo con pellicola e far raddoppiare (occorreranno più o meno 2 ore).

Tritare grossolanamente i pomodori pelati con il basilico e condire con olio evo, sale, pepe q.b.

Accendere il forno (statico) alla massima temperatura consentita (230/250°) e farcire le pizze (omettendo la mozzarella) non appena il forno è a temperatura. Posizionare inizialmente la teglia nella parte più bassa del forno per i primi 10/12 min di cottura, poi finire la cottura nella parte del forno vicino al grill, unendo ora la mozzarella.

Cuocere per altri 7/9 min.

Sfornare la pizza e attendere 5 min prima di tagliarla e sporzionarla. {fcomment=id99}

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.