,

Filetto di rombo impanato con sughetto di fagioli zolfini e dadolata di pomodoro

 

  • Quanto mi piace questo piatto… Trovato su uno dei libri di Claudio Sadler l’ho proposto ad una cena con amici si è rivelato un successo. Non avevo dubbi, leggero, gustoso e semplice come tutti i piatti dello chef Sadler.
  • per 4 pax occorrono:
  • 2 rombi chiodati  puliti e sfilettati
  • 50 gr pancetta affumicata a fettine
  • 300 gr fagioli zolfini lessati
  • 500 gr pomodori ramati
  • 1 spicchio aglio
  • basilico, timo, prezzemolo, qb
  • 50 cc olio evo
  • farina di mais bramata per la panure

Pulire e sfilettare il pesce e ricavarne 8 scaloppe da mettere da parte.

Sbollentare i pomodori quindi spellarli togliere i semi e farli a dadolata e mettere a marinare per 45 min con olio evo timo basilico e aglio.

In una padella far appena scaldare la pancetta a striscioline e poi unire la farina di mais, il timo, basilico e prezzemolo tritati. Spegnere il fuoco e tenere da parte.

Salare e pepare le scaloppe di rombo ungerle e passarle nella panatura preparata.

Scaldare in padella la dadolata di pomodori marinati, unire i fagioli zolfini saltare velocemente per un minuto.

Cuocere le scaloppe di rombo in una padella antiaderente con poco olio evo, dorare da entrambi i lati.

Adagiare nei piatti i fagioli con i pomodori, quindi posare sopra le scaloppe di pesce, ungere con un filo di olio evo una spolverata di prezzemolo e servire ben caldo.

Accompagnare con focaccia al sesamo. {fcomment=id192}

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.